30 APRILE | Ut Orpheus BOLOGNA | Pascal Quignard, cantore dell'ombra

quignard

Libreria Musicale Ut Orpheus | Via Marsala 31/e Bologna Tel. 051239295 | ore 18:00 | Ingresso libero

L'incontro è organizzato in collaborazione con Analogon edizioni

Seguirà aperitivo

Il giorno della presentazione sarà possibile acquistare i libri di Pascal Quignard con lo sconto del 15%

Oggi, dopo quasi quindici anni di silenzio editoriale, Quignard torna in traduzione italiana. Angela Peduto presenta l'autore e la sua opera.

Partecipano gli attori Giulia Fratini e Leonardo Ventura.

 

Pascal Quignard è una delle voci più autentiche e originali della letteratura contemporanea. Vincitore di premi prestigiosi (Prix des Critiques, Prix Goncourt, Grand Prix du roman de l’Académie française, Prix  Jean Giono) è autore di un’opera immensa, che ha dato vita a film di successo (Tous les matins du monde di Courneau, Villa Amalia di Jacquot, Una pura formalità di Tornatore) e  a spettacoli di teatro e di danza, fino alle più recenti performances de ténèbres. Oggi, dopo quasi quindici anni di silenzio editoriale, Quignard torna in traduzione italiana. Verranno presentati nel corso della serata i tre titoli attualmente pubblicati per Analogon Edizioni:

 Bute  -  Sull’idea di una comunità di solitari -  Vita e morte di Nitardo

Partecipano gli attori Giulia Fratini e Leonardo Ventura.

***

Angela Peduto è psicoanalista, saggista, traduttrice e violoncellista dilettante. Da sempre si occupa degli enigmi del processo creativo; ha lavorato sul mondo espressivo di scrittori classici e contemporanei (S. Beckett, E.A. Poe, M. Proust, P. Quignard) ai quali ha dedicato articoli e conferenze. Da qualche anno intreccia la formazione come psicoanalista alla passione musicale ed esplora con gli strumenti della psicoanalisi e della narrazione il mondo di musicisti e compositori. Ha lavorato in particolare ad Antonio Vivaldi e a Clara Wieck Schumann, realizzando nel 2012 e nel 2013 due eventi per il Museo della Musica di Bologna. Attualmente lavora su Pascal Quignard. Di lui ha tradotto per la casa editrice Analogon Bute (2014), Sull’idea di una comunità di solitari (gennaio 2016), Vita e morte di Nitardo (gennaio 2016).