30 MAGGIO 2018 | LE RIBELLI di PORT-ROYAL | Incontro/lettura a Bologna

Centro Documentazione e Biblioteca Italiana delle Donne | Via del Piombo 5, Bologna | ore 18:00 | Ingresso libero

«Pure come angeli, orgogliose come Lucifero, ribelli come demoni»: così furono bollate le monache che, nel monastero cistercense di Port-Royal, rifiutarono di piegarsi all’immenso potere dei gesuiti e della Chiesa. La loro rivolta è forse la più radicale affermazione di consapevolezza femminile di tutto il Seicento.  Insieme ai «solitari», che a Port-Royal si raccolsero per praticare la solitudine, lo studio, la ricerca interiore, la loro fu una prova e una pratica di resistenza: donne che, in nome della propria autonomia di giudizio, osarono contestare i grandi poteri e ribellarsi all’obbedienza cieca e irriflessiva cui erano state destinate, uomini che non ebbero paura di scegliere la via della propria indipendenza spirituale e della propria responsabilità personale. Il corso della Storia cancella certi poteri solo per costruirne altri. La vicenda di Port-Royal indica un cammino possibile: per questo desideriamo raccontarla.


L’attore Alfonso De Filippis leggerà nel corso dell’incontro brani tratti da Port-Royal, di Charles A. de Sainte Beuve (Einaudi, 2011) e da Sull’idea di una comunità di solitari, di Pascal Quignard (Analogon, 2016).

Elena Musiani è storica, specialista di storia moderna. Insegna all’Università di Bologna.

Angela Peduto è psicoanalista, studiosa di letteratura e di musica. Lavora a Bologna. Traduttrice e curatrice della collana Entelechia dedicata a Pascal Quignard.

Raffaele Riccio è storico, specialista del barocco. È professore di liceo a Bologna.